Siria: Lega Araba contro i cecchini, ancora morti a Homs

Siria osservatori

Il governo siriano rimuova “immediatamente” i cecchini dai tetti delle case nei centri urbani. Questa è la prima vera presa di posizione formulata dagli osservatori della Lega Araba che da lunedì hanno iniziato la loro missione di monitoraggio in Siria. A rendere nota la richiesta ufficiale è stata l’agenzia di stampa tedesca Dpa, tramite le dichiarazioni di una fonte interna alla delegazione: “Gli osservatori hanno visto i cecchini con i loro occhi a Douma”, la città dissidente situata nei pressi della capitale Damasco.

La pratica dei cecchini posti sui tetti delle abitazioni è stata una delle prime contromisure repressive messe in atto dal regime guidato da Bashar al-Assad. Per sedare le manifestazioni e i cortei, infatti, sono stati posizionati dei tiratori scelti sopra gli edifici all’interno dei centri urbani considerati più pericolosi. Il riferimento è alle città di Homs, Hama, Deraa e altre, ossia alcuni degli epicentri delle proteste che animano il Paese da nove mesi e dove la repressione delle autorità è stata più dura e sanguinosa. Nel caso di Douma, il governo avrebbe inviato i cecchini e dispiegato truppe nelle zone dissidenti, subito dopo l’annuncio da parte dei leader dell’opposizione per organizzare una manifestazione di massa.

التصنيفات : Articoli in italiano

الكاتب:syr2015

صوت المعارضة السورية الصادق
%d مدونون معجبون بهذه: